Come pulire le finestre in PVC per non rovinarle

Ecco come pulire le finestre in PVC per mantenerle belle e durevoli nel tempo

La pulizia degli infissi dovrebbe essere eseguita non solo quando compaiono macchie e aloni, ma con scadenza periodica e costante, per evitare che possano rovinarsi. Per questo, è importante capire come pulire le finestre in PVC nel modo coretto.

Si tratta di un lavoro che richiede tempo e precisione, e non a caso è un compito che si tende spesso a rimandare. Eppure, la pulizia degli infissi in PVC porta ad avere dei vetri splendenti e senza aloni che sono un ottimo biglietto da visita in ogni ambiente, oltre al fatto che le finestre senza polvere assicurano un immediato senso di ordine e pulizia e soprattutto garantiscono l’ingresso della luce naturale all’interno delle abitazioni.

A volte, però, può capitare che, nonostante l’impegno profuso, non si riesca ad ottenere il risultato sperato e che sulla superficie trasparente, o sulla struttura degli infissi, continuino a notarsi fastidiosi segni e aloni. Come mai?

Una delle cause potrebbe essere l’utilizzo di prodotti per pulire il PVC troppo aggressivi, ma molto dipende anche dai materiali che compongono la finestra, che richiedono metodi di pulizia differenti. Se vuoi sapere come pulire le finestre in PVC nel modo giusto, in questo articolo potrai trovare tutti i consigli che ti servono.

Come preservare nel tempo gli infissi grazie alla pulizia

Oltre a donare loro un aspetto migliore, la pulizia degli infissi in PVC assicura una funzionalità migliore e ne garantisce l’efficienza nel tempo: per ottenere questi risultati, però, è necessario sapere come pulire gli infissi in PVC nel modo corretto e dedicare attenzione non solo ai vetri, ma anche alla ferramenta e ai materiali che compongono il serramento.

Prima di illustrarti come pulire gli infissi in PVC, facciamo una piccola premessa: se hai optato per degli infissi in PVC, hai fatto un’ottima scelta perché questo materiale permette di assicurare un maggiore risparmio energetico in casa e non richiede una particolare manutenzione. Nonostante queste indubbie qualità, è comunque importante che tu sappia come pulire le finestre in PVC correttamente, perché agenti atmosferici come la polvere e lo smog possono inficiarne la durabilità e l’efficienza.

Particolare attenzione, ad esempio, va dedicata alla pulizia degli infissi in PVC bianco, che tendono a ingiallirsi se l’abitazione si trova in una via particolarmente trafficata e piena di smog o anche a causa dell’aggressione continua dei raggi solari. La pulizia delle finestre è un lavoro che non richiede particolare impegno, ma solo qualche attenzione in più. Vediamo quindi come pulire gli infissi in PVC.

Pulire le finestre in PVC in 5 mosse

Ecco un piccolo vademecum su come pulire le finestre in PVC per ottenere un buon risultato ed evitare di rovinarle:

1. come prima cosa, per pulire serramenti in PVC, usa sempre un panno morbido per eliminare la polvere depositata sopra gli infissi, senza ricorrere ad alcun tipo di prodotto;

2. una volta rimossa la polvere, invece di acquistare prodotti specifici per pulire il PVC, puoi anche usare ingredienti naturali e passare il panno morbido sulla superficie degli infissi, aggiungendo una soluzione composta da: 1 parte di aceto bianco e 4 parti di acqua tiepida. In alternativa, puoi utilizzare anche acqua calda e una goccia del sapone per i piatti oppure un normale sgrassatore;

3. lascia agire la soluzione sull’infisso per circa 2 minuti;

4. passa di nuovo sugli infissi un panno umido, ma pulito e possibilmente diverso da quello utilizzato in precedenza con la soluzione;

5. lascia asciugare e, nel caso di graffi, puoi rifinire usando un prodotto polish per PVC che puoi applicare con l’aiuto di un pennellino o con dell’ovatta.

Attenzione ai prodotti per la pulizia del PVC

Ora sai come pulire gli infissi in PVC, rispettandoli. Pulire le finestre in PVC in modo corretto, infatti, significa prima di tutto avere cura del materiale: la raccomandazione è di evitare sempre l’utilizzo di prodotti aggressivi come ammoniaca, polveri abrasive, diluenti nitro, oppure utilizzare panni e spugne che potrebbero graffiare le finestre in modo irreparabile. In casi simili c’è davvero poco che si possa fare, perché anche una successiva pulizia dei serramenti in PVC effettuata correttamente non risolverebbe i danni e renderebbe necessaria la sostituzione dell’infisso con nuovi serramenti in PVC.

Consulta il sito di Schulz e scopri di più sui materiali per finestre e la loro manutenzione!

Scopri le linee dei nostri serramenti e infissi

Contattaci

Per qualsiasi informazione puoi contattarci da questo form, un nostro operatore ti risponderà al più presto.

Per invio preventivi, richiesta informazioni generiche e commerciali: preventivi@schulzitalia.com

Resta aggiornato:

Iscriviti alla newsletter di Schulz per ricevere sempre nuovi contenuti...