Una casa ad impatto zero è possibile?

Sogni una casa ad impatto zero? Ecco come realizzarla


Alcune persone possono impiegare anni a progettare la casa dei loro sogni eppure, a volte, è più semplice del previsto. Per esempio scegliere di fare una casa ad impatto zero è una soluzione che consente sia di risparmiare economicamente che di rispettare l’ambiente e ridurre l’inquinamento.

A fronte di un investimento iniziale, che in partenzamediamente è più alto rispetto a un’abitazione tradizionale, una casa ad impatto zero permette di risparmiare cifre importanti sul lungo termine, confermandosi un investimento intelligente che fa bene all’ambiente e al tuo portafogli.

Parti dagli infissi

Una casa ad impatto zero è un’abitazione che riesce a essere totalmente indipendente, o quasi, dal punto di vista energetico. Si tratta di una casa ecosostenibile perché non inquina e rispetta l’ambiente. Ma prima di qualsiasi intervento, per evitare che vada dispersa l’energia prodotta dalle forze della natura come sole e vento, prima di tutto bisognerà partire dagli infissi, che dovranno essere di ottima qualità per fare in modo che la tua abitazione sia davvero efficiente da un punto di vista energetico. Parliamo di componenti come:

– Tapparelle

– Persiane

– Zanzariere

– Porte da interni

Anche le vecchie case possono diventare green

Anche una casa tradizionale però può diventare più ecosostenibile. Se un tempo i costi per costruire, acquistare o la ristrutturazione delle abitazioni in ottica “eco” potevano essere proibitivi, oggi grazie all’attenzione delle istituzioni nazionali ed europee, si può accedere a sgravi fiscali. Nella legge di Bilancio 2019 sono stati confermati sgravi Ires e Irpef fino al 65% se si compiono i seguenti interventi:

– Coibentazioni

Riduzione del fabbisogno energetico del riscaldamento

– Sostituzione di finestre e infissi

Installazione di pannelli solari

L’obiettivo europeo è che in futuro tutti gli interventi di realizzazione o ristrutturazione legati all’edilizia avvengano in un’ottica di impatto zero: le case dovrebbero avere un fabbisogno energetico nullo, coperto da fonti rinnovabili come energia solare o eolica.

5 mosse per avere una casa ad impatto zero (o quasi)

Per realizzare il sogno di una casa ad impatto zero, l’installazione di finestre professionali e l’isolamento sono aspetti fondamentali di cui non si può fare a meno. Ecco cosa fare per rendere più ecosostenibile una casa che non lo è affatto:

1. Pannelli solari.Il costo per installare un pannello fotovoltaico si aggira in media intorno ai 18000 euro, ma ogni anno da questo pannello si ottiene una produzione tra i 4000 e i 4500 kWh, pari a un incasso che varia tra 1750 e 1980 euro. Ciò significa che il costo del pannello si ammortizza in una decina di anni. La bolletta dell’energia elettrica sarà però nulla!

2. Le pale eoliche. Una pala eolica costa tra i 2500 ed i 3500 euro e assicura energia per 1500 -2500 ore l’anno.

3. Gli elettrodomestici. Per diminuire le emissioni scegli elettrodomestici di classi energetiche superiori ad A.

4. Rubinetto con miscelatore. Questo semplice intervento aiuta a ridurre i consumi idrici, può anche micro filtrare l’acqua, raffreddarla, renderla frizzante.

5. Infissi. Se vuoi rendere il tuo appartamento più ecosostenibile sostituisci i vecchi infissi con nuovi infissi in pvc che possono garantire l’isolamento termico e acustico della tua casa, o se preferisci puoi anche installare infissi in alluminio, a patto però che siano quelli di ultima generazione detti “a taglio termico” che al loro interno hanno un materiale coibentante capace di assicurare una conducibilità termica ridotta.

Cambiare gli infissi è una delle prime azioni virtuose che puoi compiere per avere una casa a impatto zero. Per avere un risultato ottimale punta su infissi di qualità realizzati da un’azienda leader del settore come Schulz: tutti i prodotti vengono sottoposti ad elevati testi per il controllo qualità e sono corredati dalle conseguenti certificazioni.

Scopri le linee dei nostri serramenti e infissi

Resta aggiornato:

Iscriviti alla newsletter di Schulz per ricevere sempre nuovi contenuti...