Interventi per il sisma: bonus 65% anche solo per la certificazione sismica, senza lavori

Anche le spese per la certificazione sismica degli immobili saranno saranno soggette alla detrazione65%, come previsto da un emendamento (già approvato) al disegno di Legge di Bilancio 2017.

La validità del bonus inizia il 1° gennaio 2017 e riguarda le certificazioni sismiche e statiche su edifici situati nelle zone sismiche 1, 2 e 3, prime e seconde case e immobili destinati ad attività produttive. La spesa massima è di 20mila euro.

Gode della detrazione 65 % per la certificazione antisismica chi si affida a un professionista per conoscere le condizioni dell’edificio in cui abita o in cui risiede l’attività che gestisce, e di conseguenza per capire che tipo di lavori di consolidamento antisismico si potrebbero fare. Si può poi comunque decidere di non fare i lavori.

Dopo i chiarimenti chiesti dall’Unione Europea, è stato pubblicato il testo del disegno di legge di Bilancio 2017, ancora allo stato di bozza.

Condividi:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+Email this to someonePrint this page

Resta aggiornato:

Iscriviti alla newsletter di Schulz per ricevere sempre nuovi contenuti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno + nove =