Come combattere il caldo in casa

Caldo, afa, aria pensante…è arrivata l’estate!

Se ti ritrovi in un bagno di sudore e ti stai chiedendo come rinfrescare casa senza distruggere l’ambiente e spendere un sacco di soldi con l’aria condizionata?

4 Consigli su come combattere il caldo in casa.

1. Chiudi tutto

Può sembrare un controsenso, ma non lo è! Le nostre nonne dicevano che per combattere il caldo, spesso, si possono usare gli stessi rimedi che usiamo contro il freddo. Ecco perché, se la nostra casa è direttamente esposta ai raggi solari, dobbiamo chiudere porte e finestre, abbassare le tapparelle e chiudere le persiane.

Quando sono direttamente colpite dai raggi solari, le finestre sono solo la porta d’ingresso al calore: se le chiudiamo bene, soprattutto nelle ore più calde della giornata, le stanze resteranno più fresche. Il contrario, invece, faremo quando un po’ di frescura lo permette: in tarda serata e la mattina molto presto, spalancate tutto. In questo modo entrerà aria fresca.

Avere le finestre di casa termoisolanti, assicurerà, infine, un risparmio anche in termini economici: c’è chi sostiene che tecniche come la coibentazione riducano le spese energetiche del 40%, sia d’inverno che d’estate.

Scarica la nostra guida gratuita su come risparmiare energia

 Un altro modo per risparmiare energia ed evitare la dispersione di calore inutile è spegnere tutti gli elettrodomestici di casa – almeno quelli che non ci servono – e usare i fornelli solo se necessario. Scegliamo lampadine a risparmio energetico e teniamole spente quanto più possibile. Si tratta di un’ottima soluzione anche per risparmiare qualcosa sulla bolletta.

2. Deumidifica

L’umidità è nemica della frescura e aumenta la nostra percezione del caldo e, di conseguenza, il nostro sconforto. Ecco perché è meglio lavarsi nelle ore più fresche del giorno, di mattina o di sera. Un altro trucco per ridurre l’umidità in maniera naturale è aprire tutti gli armadi, durante la notte. Nel corso della giornata, infatti, accumulano molto calore.

Se tutto questo non dovesse bastare, è possibile creare un deumidificatore con prodotti naturali, come per esempio il sale (quello elettrico genererà troppo calore).

3. Verde e bianco

Rinfrescare casa con un po’ di verde? Si può fare. Un altro buon sistema per impedire alla luce del sole di penetrare in casa è quello di piantare alberi nelle vicinanze, quando è possibile, o di far crescere delle piante rampicanti. Piante che, oltre a ravvivare l’ambiente e dare ossigeno a madre terra, vi aiuteranno a migliorare l’estensione dell’ombra sulla vostra casa. È un investimento a lungo termine, ovviamente, ma ne vale decisamente la pena.

Un altro sistema per rinfrescare casa dall’esterno è dipingere tetti e pareti di bianco (un colore da tenere in considerazione anche nella scelta delle tende): il bianco riflette il calore più di ogni altro colore.

4. Un condizionatore fai da te

L’aria condizionata di tipo classico può rappresentare un grosso problema in termini di consumi energetici

(e quindi in bolletta) e di riscaldamento globale, con l’immissione in atmosfera di grandi quantità di gas serra.

Potete riempire una vaschetta (o qualche bicchiere) con dei bei pezzi di ghiaccio e posizionarli davanti al flusso di un comune ventilatore: con questo trucco potrete rinfrescare velocemente la vostra camera, senza spendere un patrimonio e senza distruggere l’ambiente!

Resta aggiornato:

Iscriviti alla newsletter di Schulz per ricevere sempre nuovi contenuti...