Isolamento acustico, i serramenti sono gli elementi più critici.

Il tema di oggi è acustica in edilizia o meglio comfort acustico, isolamento di facciata e rumori fastidiosi.

Comfort acustico e benessere auditivo
Per poter vivere bene e proteggere il cuore, il rumore non dovrebbe superare i 50 decibel, i 42 per favorire il sonno, i 35 per salvaguardare i nervi.
Riscoprire la virtù del silenzio, quindi, non può che favorire il nostro benessere psicofisico, specialmente quello dei bambini e degli adolescenti, maggiormente inclini alle occasioni di rumore.

L’esposizione prolungata a livelli sonori elevati (dai 70-80 decibel in poi) determina non solo danni all’udito ma disturbi in tutto il corpo. Infatti, oltre a contribuire all’invecchiamento precoce, nell’apparato cardiocircolatorio si riscontrano tachicardia, palpitazioni e un aumento della pressione arteriosa, mentre nello stomaco l’accresciuta produzione di succhi gastrici può dar luogo a crampi locali, oltre che ad ansia e paura.
Di notte, invece, un rumore può peggiorare la qualità del sonno e renderlo meno riposante.
L’Organizzazione Mondiale della Sanità ritiene, inoltre, che il rumore sia responsabile del 3% dei decessi in Europa in seguito a cardiopatie ischemiche.

¯¯Isolamento acustico.docx

La facciata
L’isolamento acustico della facciata è il risultato dei contributi alla propagazione del rumore dei vari elementi che compongono la facciata stessa. Il rumore della strada passa attraverso il serramento, il cassonetto delle tapparelle, i muri e le prese di ventilazione. Affinché ci sia un buon isolamento di facciata, tutti i suoi componenti devono avere un buon grado d’isolamento. Si pensi ad una vasca da bagno con dei buchi, se non chiudo bene tutti i buchi, è veramente difficile riempirla.
La normativa italiana valuta la facciata con l’indice dell’isolamento acustico standardizzato di facciata indicato con D2m,nT,W ed espresso in dB. Per le abitazioni il valore minimo dell’isolamento acustico di facciata è 40 dB.
In generale la parte in muratura è (quasi) sempre adeguata, sono gli altri elementi che ne abbassano le prestazioni.

Il serramento è nella maggioranza dei casi l’elemento più critico.
Il vetro è importante ma l’isolamento del vetro non coincide con quello del serramento, infatti i rumori passano anche attraverso il telaio, le guarnizioni di battuta, la sigillatura fra telaio e falso telaio ed il cassonetto per l’avvolgibile.
Tutti questi elementi devono essere curati.
La presa di ventilazione delle cucine è un foro attraverso il quale entra in casa il rumore.
Ora è facile risolvere la questione perché numerosi produttori hanno messo in commercio degli specifici silenziatori dalle prestazioni più o meno spinte e dal costo ragionevole.

L’uomo comune si chiede perché in acustica bisogna curare con tanta attenzione i dettagli; la risposta è perché le prestazioni d’isolamento richieste sono molto elevate.

Condividi:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+Email this to someonePrint this page

Resta aggiornato:

Iscriviti alla newsletter di Schulz per ricevere sempre nuovi contenuti...