Anche la scelta del vetro è un progetto: vetro Selettivo o semplicemente Basso Emissivo?

Progettare correttamente il serramento?
Considera anche il tipo di vetro in funzione della sua esposizione: vetri BASSO EMISSIVI per le zone dell’abitazione poco irraggiate e vetri SELETTIVI per quelle soggette a forte irraggiamento.

Il vetro camera che tutti conosciamo, è formato da due lastre di vetro monolitico o stratificato, normalmente da 4, 6 mm., interposte da una canalina che può essere di alluminio, acciaio, o di materiale isolante (Swisspacer o Super Spacer).

Il classico vetro camera che per tanti anni è stato adottato in tutti i tipi di serramento, dalla fine degli anni ’90 è stato soppiantato da vetrocamera basso emissivo.
Oggi, usiamo esclusivamente vetri camera basso-emissivi con l’aggiunta del gas argon che ne aumenta ulteriormente l’abbattimento della dispersione termica verso l’esterno dell’abitazione.
Quindi nella composizione di una finestra sono da tenere in considerazione due importanti valori: il valore Ug del vetro ed il valore Uf del sistema anta/telaio.
Attraverso questi due valori si ottiene il valore Uw dell’intera finestra, che è il reale valore che bisogna valutare nella scelta degli infissi.

Più basso è il valore Uw maggiore sarà l’isolamento termico.
E’ evidente che il vetro svolge un’azione importante nel computo del valore di isolamento termico, visto che rappresenta circa il 70% della superficie di una finestra.
Però in alcuni casi il vetro camera basso-emissivo con gas argon, non risulta la migliore soluzione.
Mi spiego meglio!
Il vetro camera basso emissivo con gas argon, serve a trattenere il calore che si produce d’inverno per riscaldare la casa, ma non isola da quel caldo raggiante che nei periodi estivi colpisce i 3/4 di una casa: il lato sud-ovest.

Cosa succede?
Il calore entra in casa, trova il nostro bel vetro camera semplicemente basso-emissivo e ristagna in casa provocando un effetto serra.

La soluzione è rappresentata dai vetri camera selettivi o anche chiamati 4s (quattro stagioni).
I vetri camera selettivi sono realizzati con un’ulteriore protezione, un trattamento magnetronico (un processo chimico-fisico che fissa sulle lastre di vetro degli ioni d’argento, naturalmente invisibili), che ha il compito di riflettere un’alta percentuale della parte calda dei raggi solari, continuando però a funzionare da basso emissivo nel periodo invernale.
In definitiva si può dedurre che tutti gli infissi esposti a nord – nord/est – nord/ovest (dove c’è poco irraggiamento), possono montare il vetro camera basso emissivo con gas argon, mentre da est o sud/est sud – sud-ovest, è preferibile utilizzate vetri camera selettivi.
La scelta del giusto vetro camera abbinata al giusto sistema serramento ha una notevole incidenza sul risparmio energetico di una abitazione e sul benessere dell’ambiente abitato.
vetro-bassoemissivovetro_selettivo

 

 

 

 

 

 

 

Questo è il TOP!

si chiama SGG CLIMAPLUS® 4S, il vetro selettivo per eccellenza. Grazie alle eccellenti proprietà di controllo solare e di isolamento termico, questo vetro è stato sviluppato per garantire comfort climatico durante tutto l’anno.
Riflette infatti la radiazione termica agendo sia per il controllo solare che per l’isolamento termico.
In questo modo, come detto, durante l’estate, le vetrate isolanti bloccano il doppio del calore solare diretto rispetto alle vetrate isolanti standard permettendo un minor ricorso all’uso dell’aria condizionata, e quindi con grande risparmio energetico.
Secondo i dati diffusi da Saint Gobain, produttore di questo vetro, in inverno le nuove vetrate isolanti trattengono il calore tre volte di più rispetto ai prodotti tradizionali, eliminando le zone fredde e consentendo di ridurre il riscaldamento.
Da segnalare anche a livello estetico come SGG Planitherm 4S Last Generation sia caratterizzato da una leggera riflessione del vetro, aspetto molto apprezzato nell’architettura moderna..

Condividi:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+Email this to someonePrint this page

Resta aggiornato:

Iscriviti alla newsletter di Schulz per ricevere sempre nuovi contenuti...