Nasce il progetto EeMAP, case più efficienti grazie ai “mutui verdi”

Con un workshop che si è tenuto i primi di marzo, parte la sperimentazione, anche in Italia del progetto EeMAP per l’implementazione dei “mutui verdi”. Una via privilegiata di accesso al credito per chi vuole consumare meno.

UniCredit, RICS Italia, GBC Italia e E.ON Italia, queste sono le società capofila che hanno promosso il progetto che ha visto la partecipazione dei principali istituti di credito del panorama nazionale.

Lo scopo dell’incontro è quello di sponsorizzare e favorire l’accesso alla liquidità necessaria per ristrutturare le abitazioni nell’ottica dell’efficentamento energetico.

Il principale obbiettivo del futuro, non potrà essere solo quello di produrre energia da fonti rinnovabili, ma sopratutto quello di risparmiare e conservare l’energia nella speranza di produrne possibilmente di meno. Questa sfida a cui siamo chiamati, si può affrontare solo se ci dotiamo degli strumenti necessari. Le nostre abitazione disperdono energia nell’ambiente e di conseguenza, molti dei nostri consumi vanno nell’atmosfera sotto forma di sostanze inquinanti.

Le nostre case sono responsabili per oltre un terzo del consumo di energia e per circa il 33% delle emissioni di CO2 (fonte International Energy Agency – OCSE).

L’unione Europea dovrà investire circa € 100 miliardi all’anno in ristrutturazioni ed efficentamento energetico per raggiungere gli obiettivi ambientali che si è posta, ovvero ridurre, entro il 2030, le emissioni di gas serra di almeno il 40% rispetto ai livelli del 1990.

Questo risultato si potrà raggiungere non solo grazie ai fondi pubblici messi a disposizione, ma anche con un reale intervento degli istituti di credito privato che possano sostenere i cittadini che hanno necessità e desiderio di migliorare l’impatto ambientale ed energetico della propria abitazione.

A questo scopo nasce il progetto EeMAP (Energy efficient Mortgages Action Plan) un’iniziativa che promuove l’interazione tra istituti di credito e clienti in modo da poter dare accesso a mutui agevolati per la ristrutturazione degli edifici allo scopo di renderli più “ecocompatibili” dal punto di vista energetico.

In poche parole L’iniziativa EeMAP ambisce ad incoraggiare le banche a offrire mutui con un tasso più conveniente o con un credito superiore a coloro che sono disposti a investire in proprietà energeticamente efficienti, aiutando così l’Europa a raggiungere i propri obiettivi climatici.

Rendendo la propria casa efficiente nei consumi, si possono risparmiare fino a fino a 24mila euro nei successivi 30 anni (fonte: Copenhagen Economics)

per seguire la fase pilota del progetto, prevista per giugno, consigliamo di tenersi aggiornati seguendo il sito della GBC Italia (www.gbcitalia.org)

Resta aggiornato:

Iscriviti alla newsletter di Schulz per ricevere sempre nuovi contenuti...